X

About the Project

LA FEMME D’A COTE

personale di Giulia Cassano
a cura di Cristina Gilda Artese

Inaugurazione solo su invito giovedì 13 giugno 18.30
E’ possibile visitare la mostra, su appuntamento, sino al 31 luglio 2013

Liberamente ispirata e tratta dal romanzo cult della scapigliatura Fosca di Igino Ugo Tarchetti, la personale di Giulia Cassano dal titolo La femme d’à  cà´té alza il velo dal mondo contorto e distorto della donna vampiro e fatale per svelarne i retroscena ed i cambi di climax.

Fosca, donna malata e decadente, è anche “femmina” fatale che intrappola in un percorso amoroso senza via di uscita, dove amore e morte sembrano avere la stessa matrice chimica.
Fosca è anche la signora della porta accanto, da cui la citazione del celeberrimo film di Truffaut La femme d’à  cà´té (Francia, 1981), in quanto indimenticabile e senza via di scampo: “Nè con te nè senza di te” è l’epitaffio per i due amanti protagonisti del film.
Ora non importa la bellezza o la bruttezza da un punto di vista puramente estetico, non conta l’aspetto esteriore, ma quanto la amalgama velenosa di cui la donna stessa appare essere composta ad incidere irreparabilmente nella costituzione di un legame passionale-amoroso che ha il sapore di una condanna a morte.
La Cassano ne parla giocando con le tecniche digitali nelle stampe e nelle opere materiche con la sovrapposizione di elementi ed applicazioni, modificando continuamente il DNA della donna, dove rimane come comune denominatore solo una fragilità  che diventa forza rabbiosa.

Esposte opere elaborate con tecnica digitale e opere pittoriche materiche a tecnica mista.
Catalogo in mostra.

________________________
Giulia Cassano, classe 1985, vive e lavora in provincia di Milano.
Ha conseguito la laurea di secondo livello in Fashion Design e la laurea di primo livello in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Ha partecipato a svariate collettive tra cui: “I sette peccati e le sette virtù”, Arona (No), Spazio Moderno, 10/06/2012; Pink Different, Meltin’ Pop Gallery, Arona (No), 6/2011; XXX , Artificio Lab Arte Contemporanea, Milano, Casa editrice Oldoni, 4/2011; Performance pittorica, evento rivista Gioia, Milano, Ex chiesa di San Carpoforo (Brera) 15/9/2010; Whalaless nell’ambito del progetto Ketos, Milano, Acquario Civico, 4/2010; Collettiva itinerante Venus in Eco-Furs, progetto di Res Pira, Berlino- OkiDoki Gallery, Firenze, 11/2009; She’s lost control a cura di Giovanni Cervi, Milano “Aus 18″, 2008.

Scarica il catalogo di “La femme d’a cotè”

Categories :

 nike air max junior